Curriculum

Giovanni Manetti è professore Ordinario di Semiotica presso il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’ Università di Siena.

Percorso accademico

Ha iniziato il suo percorso accademico nel 1974, collaborando con la cattedra di Semiotica tenuta da Umberto Eco, presso l’Istituto di Discipline della Comunicazione dell’Università di Bologna.

Ricercatore all’Università di Bologna (dal 1983  fino al 1992) e di Siena (dal 1992 al 1998).

 

 

 

Nel 1992 si trasferisce presso l’Università di Siena, per  collaborare alla istituzione e allo sviluppo del Corso di laurea in Scienze della comunicazione.

Professore Associato di Semiotica dal 1998 al 2002 all’Università di Siena.

Professore Straordinario di Semiotica dal 2002, con successiva conferma nel ruolo di Ordinario nel 2005, all’Università di Siena.

 

Attività di docenza e gestionale presso l’Università di Siena

Ha tenuto l’insegnamento di “Semiotica” dal 1992 a tutt’oggi al Corso di Laurea in “Scienze della comunicazione”.

Nel 2001/02 collabora ad istituire il Corso di Laurea Magistrale in “Teoria della comunicazione e tecniche dei linguaggi persuasivi” (poi continuato come  Corso di “Comunicazione persuasiva e nuovi media”). Di entrambi è stato Presidente, a partire dal 2001 fino al 2011.

Nel 2013 collabora all’istituzione della Laurea Magistrale in “Strategie e tecniche della comunicazione” presso il Dipartimento di Scienze sociali, politiche e cognitive”, di cui assume la funzione di Presidente.

In tutti questi Corsi di Laurea Magistrale ha  tenuto (e tiene)  l’insegnamento di “Teoria e storia della semiotica”.

Dal novembre 2004 al novembre 2007 è stato Direttore del Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’Università di Siena.

Coordinatore della sezione “Semiotica e comunicazione simbolica” (Semiotica e comunicazione simbolica)  della Scuola dottorale “L’interpretazione” fino al 2011.

Nel 2006 collabora ad istituire il Master in “Comunicazione d’impresa. Linguaggi, strumenti, tecnologie” (Comunicazione d’impresa. Linguaggi, Strumenti, Tecnologie) dell’Università di Siena, di cui è Direttore dal 2006 al 2014, tenendo all’interno del Master il modulo di insegnamento di “Introduzione alla comunicazione”.

 

Attività di didattica accademica presso altre Università e Istituzioni

Ha tenuto l’insegnamento di Semiotica anche presso l’Università di Pisa al Corso di laurea in “Comunicazione Pubblica, Sociale e d’Impresa”.

Tiene regolarmente un modulo d’insegnamento di “Teoria della comunicazione”  nel Master in “Comunicazione pubblica e politica”  dell’Università di Pisa,  nel Master in “Comunicazione bio-sanitaria” dell’Università di Pisa, nel Master Eraklito2000 di Pisa, nel Master in  “Multimedia“, dell’Università di Firenze in collaborazione con la Rai.

 

Incarichi e partecipazioni a Istituzioni

Presidente dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici dal 1999 al 2003.

Presidente dell’associazione “Simbolo, conoscenza, società” (dal 1998);  ha diretto la I serie della rivista “Symbolon”, espressione di tale Associazione.

Direttore del Centro Studi e Ricerche – Osservatorio critico sulla comunicazione di Castiglioncello (Centro Studi e Ricerche sulla comunicazione, Osservatorio permanente) (in collaborazione con le Università di Siena, Pisa e Bologna).

Dal 1997 ha fatto parte della Giuria del “Premio filosofico Castiglioncello” per il miglior libro di filosofia uscito nell’ultimo anno. Fanno inoltre parte della Giuria: Paolo Rossi (Presidente), Adriano Fabris (Università di Pisa), Alfonso Maurizio Iacono (Università di Pisa), Enrico Moriconi (Università di Pisa), Ilaria Possenti (Università di Pisa, Segretaria Votante)

Nel 2006, in collaborazione con l’Ufficio Cultura del Comune di Rosignano Marittimo, contribuisce ad istituire il “Premio Castiglioncello della comunicazione” per il miglior libro su tematica comunicativa uscito nell’ultimo anno. Presidente della Giuria, composta anche da Adriano Fabris (Università di Pisa), Stefano Gensini (Università di Roma “La Sapienza”), Patrizia Violi (Università di Bologna), Ugo Volli (Università di Torino), Alessandro Prato (Università di Siena, Segretario non votante) Bando Premio Comunicazione 2011.

Fa parte della Giuria del “Premio Sainati”, istituito dall’Università di Pisa e dalla casa editrice ETS. Fanno inoltre parte della Giuria: Francesca Brezzi (Università diRoma Tre), Adriano Fabris e Gianfranco Fioravanti (Università di Pisa), Augusto Sainati (Università di Napoli Suor Orsola Benincasa), Leonardo Samonà (università di Palermo), Alessandra Borghini (Edizioni ETS) (http://consultafilosoficaitaliana.unipr.it/premio_sainati.pdf).

 

Organizzazioni di Cicli di conferenze e Eventi culturali

“La semiotica dei Promessi Sposi”, Ciclo di conferenze ideato da Umberto Eco e coordinato da Giovanni Manetti, Gennaio-maggio 1986, Bologna, Italia.

Dal 1998, in collaborazione con l’Ufficio cultura del Comune di Rosignano Marittimo, organizza a Castiglioncello (Li), Italia, una serie di conferenze estive sul tema “La comunicazione: volti e forme“, che si tengono presso il Castello Pasquini nel mese di agosto, arrivato alla sedicesima edizione .

Dal 2010 organizza in collaborazione con l’Assessorato alla cultura di San Vincenzo (Li), Italia, un ciclo di conferenze a tematica comunicativa che si tengono nella Sala consiliare della Torre di San Vincenzo durante il mese di luglio.

 

Organizzazione di Convegni

Ha organizzato i seguenti convegni scientifici:

“Knowledge though Signs. Ancient Semiotic Theories and Practices”, 16-19 Giugno 1992, San Marino, Italia.

“Forme della testualità”. Teorie, modelli, storia e prospettive”, 6-8 ottobre, 2000, Castiglioncello (Li), Italia, XXVIII Convegno dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici (in collaborazione con Paolo Bertetti e Alessandro Prato).

“Semiotica: Testi esemplari”, 5-7 ottobre, 2001, Castiglioncello, (Li), Italia, XXIX Convegno dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici (in collaborazione con Paolo Bertetti e Alessandro Prato).

“Guerre di segni. Semiotica delle situazioni conflittuali”, 8-10 novembre, 2002, Castiglioncello, (Li), Italia, XXX Convegno dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici (in collaborazione con Paolo Bertetti e Alessandro Prato).

“Semiofood. Comunicazione e cultura del cibo”, 3-5 ottobre, 2003, Castiglioncello, (Li), Italia, XXXI Convegno dell’Associazione Italiana di Studi Semiotici (in collaborazione con Paolo Bertetti e Alessandro Prato).

“Sintomo, segno, simbolo”, 26-28 novembre 1998, Siena, Italia, Convegno dell’Associazione “Simbolo, conoscenza, società”.

“Il contagio e i suoi simboli. Fenomeni di contaminazione nei corpi, nella cultura, nella società”, 14-16 Giugno 2000, Siena, Italia, Convegno dell’Associazione “Simbolo, conoscenza, società”.

“Animali, angeli, macchine. Come comunicano e come pensano”, 12-14 settembre 2002, Siena, Italia, Convegno dell’Associazione “Simbolo, conoscenza, società”.

 

Attività editoriali e riviste

E’ condirettore (insieme a Stefano Gensini  – Università di Roma, La Sapienza) di “Blityri. Rivista di storia delle idee sui segni e le lingue” (Pisa, ETS) (Blityri).

Fa parte del comitato scientifico della rivista semiotica “Versus. Quaderni di studi semiotici”.

E’ condirettore (insieme ad Adriano Fabris – Università di Pisa) della collana editoriale “Comunicazione e oltre” per i tipi della casa editrice ETS di Pisa (Comunicazione e oltre).

Direttore (insieme a Stefano Gensini – Università di Roma, “La Sapienza”) della collana editoriale “Semeia. I segni, le lingue, la storia” (Pisa, ETS),

Tiene la rubrica fissa di pubblicità Consumi in scena sulla rivista Nuovo Consumo.

 

Principali interressi

Le sue principali aree di interesse sono:

1. l’area delle teorie semiotiche della comunicazione.

2. le teorie dell’enunciazione

3. la storia della semiotica, con particolare interesse verso le teorie del segno nell’antichità classica (a partire dalle origini nelle pratiche  della medicina greca e della divinazione, fino ai successivi sviluppi nel campo delle teorie filosofiche di Platone, Aristotele, Stoici, Epicurei,  il De signis di Filodemo, la Retorica romana, Agostino).

4. le teorie del linguaggio degli animali nell’antichità classica.

5. la teoria semiotica del comico e dell’umorismo.

6. l’analisi della pubblicità.

Su tali aree tematiche si sono svolti convegni e seminari, nazionali e internazionali, che hanno visto la sua partecipazione sia come organizzatore (San Marino, Siena, Castiglioncello, ecc.), sia come relatore (Parigi, New Delhi, Barcellona, Lovanio, Cerisy-La-Salle, Roma, Bari, Palermo, Torino, Milano, Macerata, ecc.).